domenica, febbraio 22, 2009

franceschini e la jena

Se fosse vivo Fortebraccio, lo storico corsivista dell’Unità, oggi scriverebbe questo: «Si fermò una macchina, si aprì la portiera, non scese nessuno. Era Franceschini».

Jena su La Stampa

5 Comments:

Blogger grosrat said...

http://www.wittgenstein.it/2009/02/21/il-polso-del-paese/

11:56 PM  
Anonymous Anonimo said...

Adesso son proprio curioso di vedere cosa combina il compagno F.
Sarà divertente vederlo barcamenarsi tra i vari "veri" candidati alla segreteria da qui ad Ottobre (tra l'altro bella scelta anche questa, il paese va a culo e loro si prendono fino ad Ottobre per decidere un leader serio, come se arrivasse un Obama da qui là).

5:00 PM  
Anonymous pan said...

Adesso son proprio curioso di vedere cosa combina il compagno F.
Sarà divertente vederlo barcamenarsi tra i vari "veri" candidati alla segreteria da qui ad Ottobre (tra l'altro bella scelta anche questa, il paese va a culo e loro si prendono fino ad Ottobre per decidere un leader serio, come se arrivasse un Obama da qui là).

5:00 PM  
Anonymous pan said...

Adesso son proprio curioso di vedere cosa combina il compagno F.
Sarà divertente vederlo barcamenarsi tra i vari "veri" candidati alla segreteria da qui ad Ottobre (tra l'altro bella scelta anche questa, il paese va a culo e loro si prendono fino ad Ottobre per decidere un leader serio, come se arrivasse un Obama da qui là).

5:00 PM  
Blogger BODA said...

Franceschini premier!
Yes, we shit.

1:39 PM  

Posta un commento

<< Home