giovedì, maggio 03, 2007

Sassolini calcistici

Well, il Milan e' in finale di Ciempions. Bene.
L'Inter ha vinto lo scudetto.
La Juve e' straprima in serie B.
L'ultimo fatto non e' da sottovalutare.
Prendete l'Inter dell'anno scorso (quella senza Ibra di punta e Vieira in mezzo) e toglietele l'equivalente di: Cannavaro, Zambrotta, Thuram, Emerson, Viera, Ibra, Mutu.
Che potrebbe equivalere a circa (giocando al ribasso): Materazzi, Cordoba, Zanetti, Stankovic, Veron, Adriano, Cruz [Martins non lo metto per pudore].
E cosi' come' mandatela a giocare in B con qualche punto di penalita' e ditemi come va a finire.
Poi prendete il Milan e fate lo stesso, togliete: Maldini, Nesta, Cafu, Pirlo, Seedorf, Sheva, Inzaghi (o Gilardino, fate voi' Lasciate insomma Kaka' e una punta, non la migliore, sulla carta). [anche qui togliamo Cafu a volgiamo mettere Cafu con Zanbrotta?]
Mandateli in B.
Siete cosi' convinti che sarebbero arrivati primi (con penalita') come la gobba?
Io ho qualche dubbio sia sull'Inter che sul Milan (con la Roma il gioco non vale ovviamente la candela).
Ma il punto non e' questo. Non e' questo (rafforzativo). Nel senso che gobbi onesti e in qualche modo ingenui hanno accettato di veder smantellata una Juve fortissima, molto piu forte delle contendenti, a causa del comportamento di Mr. Moggi.
Hanno accettato la serie B. Hanno accettato le umiliazioni.
Hanno accettato Guido Rossi, hanno accettato Tronchetti Provera (Tronchetti Provera, cazzo) & C. quali paladini della giustizia e dell'onesta', hanno accettato il processo di piazza, gli articoli di fondo dei leccaculi della gazzetta, dei saltimbanchi del corriere e dei finti progressisti di repubblica. Tutto pur di ricominciare da un grado zero.
Hanno sopportato Branca e Oriali parlare di onesta', Moratti parlare di vittorie senza telefonate e senza sentire l'assenza della Juve.
Tutto questo era ancora giusto perche' quello fatto da una dirigenza di banditi faceva passare in secondo piano tutto il resto.
Quanto fatto da Moggi faceva passare in secondo piano, appunto, tutto il resto. Ci stava far passare per onesti i meno disonesti (questa definizione sarebbe stata piu' corretta, ma siamo in Italia) e per ignavi i disonesti (i Della Valle, i Lolito e C.).
Che adesso il Milan sia in finale di Ciampions e che si parli di ingiustizia ... con le facce del Berluska e di Galliani ... questo mi sembra francamente troppo.
Io sono stato contento dello scudetto dell'Inter anche perche' mi e' sembrato giusto e meritato. E siccome stravinto mi sembrava anche un modo di ripartire per un calcio pulito.
Ma sentire il Berluska e Galliani ... mi fa solo pensare poche cose.
In culo il calcio. In culo l'Italia.
Volete pure Buffon, prendetevelo.
Non me ne frega veramente piu' un cazzo.
Il giocattolo e' rotto.
E se tutti voi pensate o volete pensare sia stato Moggi, beati voi.
Poveri illusi.
E' l'Italietta, questa. Facendo cosi' tornerete a beatificare Moggi perche' non c'e' nulla di condiviso seriamente. Si e' gia' visto con tangentopoli ma non e' servito.
Siamo una repubblica delle banane.
Sbucciatevele da soli.

Nel mentre, s'intende, forza Liverpool ... tutta la vita.

1 Comments:

Anonymous Milton Beatles said...

Sottoscrivo ogni virgola.

10:21 AM  

Posta un commento

<< Home